Lontane isole del vento e le lagune dei misteri (1970-1971)

2° CICLO

Testi e disegni di Hugo Pratt

Questo ciclo comprende gli episodi dal 7 all’11, tutti collocabili temporalmente nel 1917.

Teste e funghi inizia e si conclude a Maracaibo, in Venezuela, dove l’antiquario Levi Colombia finanzia una spedizione diretta nell’Amazzonia equatoriale, condotta da Corto Maltese e dal professor Steiner, sulle tracce del mitico Eldorado. La conga delle banane si rifà ad una storia dello scrittore americano Art Buchwald, ripresa da Pratt e riproposta nell’idea di una presenza straniera costretta ad andarsene da Mosquito, cittadina sulla costa orientale dell’Honduras. Vi compare per la prima volta Venexiana Stevenson, pericolosa e letale nemica che ritornerà in future avventure. In Vudù per il presidente l’azione si sposta dalle Barbados all’isola fittizia di Port Ducal per un processo-farsa con un presidente morto che viene creduto vivo. Un tema estremamente intrigante, quello della vigliaccheria, viene sviluppato in La laguna dei bei sogni, in una zona sul delta dell’Orinoco. Tra paludi dai miasmi venefici si è imboscato un soldato tedesco per fuggire ai rimorsi di una sua codarda azione di guerra che continua ad ossessionarlo. Un’altra giungla, posta nella foresta amazzonica peruviana, è il teatro di Nonni e fiabe, dove Corto e Steiner vanno alla ricerca di un bambino bianco scomparso che si suppone viva nella tribù degli indiani Jivaro.