NEWS

4 Aprile 2016

Hugo Pratt: Incontri e Passaggi, al Macro di Roma dal 29 aprile

Napoli COMICON (Napoli 22-25 aprile, Mostra d’Oltremare) e ARF! Festival  (Roma, 20-22 maggio, MACRO Testaccio) si uniscono nel realizzare la tappa di Roma, a La Pelanda – MACRO Testaccio, dell’importante mostra di Hugo Pratt, già presentata con successo a Bruxelles e Angoulême.

Una mostra-romanzo per rileggere l’arte di Hugo Pratt con oltre 120 opere originali, fotografie, rarità da esplorare e tesori di carta.
Mappe ideali per un viaggio nell’avvincente trama di incontri, immaginari e reali, che hanno influenzato il padre della “letteratura disegnata”. 
Un percorso sulle tracce di Corto Maltese, dalle tavole immortali di Pratt fino alla nuova stagione inaugurata dal segno di Rubén Pellejero.

Hugo Pratt. Incontri e passaggi (Rencontres et passages), una mostra ideata e curata dal Museo Hergé di Bruxelles in sinergia con Patrizia Zanotti, presenta l’opera di Hugo Pratt attraverso un tema per lui essenziale: la lettura. La mostra ricerca le influenze di Pratt e la sua evoluzione grafica e narrativa, un viaggio formativo in cui ogni libro diventa occasione di un incontro tra immagine e parola. Un percorso tracciato da opere originali, disegni di ricerca, tavole in bianco e nero e a colori, acquerelli, copertine di riviste, dai primi anni argentini fino alle ultime tavole di Corto Maltese.
La mostra segue un itinerario che percorre il corso di una vita, sulle orme di Pratt attraverso gli incontri diretti: con Oesterheld, Ivaldi, Rieu, Bonelli, Platteau, e letterari e fantastici: con Stevenson, London, Curwood, Borges, Yeats e tanti altri.
L’approccio letterario all’opera grafica di Pratt, darà allo spettatore la chiave per accedere a un mondo artistico dove vita, viaggi e lavoro si mescolano creando capolavori della narrativa a fumetti. A partire dalle storie del suo personaggio cult: Corto Maltese, marinaio disincantato, avventuriero, gentiluomo di fortuna, pirata e viaggiatore. Uno spirito libero e cosmopolita nel quale Pratt si rifletteva.
Come Corto Maltese, Pratt aveva un’innata passione per le culture del mondo, la storia, le filosofie, le situazioni di conflitto e le tradizioni magiche, alle quali si è avvicinato miscelando sempre realtà e fantasia, sorvolando oltre le carte geografiche per creare vere favole per adulti. 
L’esposizione è intesa come un’esplorazione tra i pensieri e le opere dell’autore, in un gioco di continuo rimando tra testo e immagine, perché l’arte di Pratt è sempre stata un racconto pennellato d’immagini e sogni.

copertina catalogo mostra hugo pratt roma 2016

La Pelanda – MACRO Testaccio
Piazza Orazio Giustiniani, 4 – Roma
Infoline tel. 06.4807361 – www.museomacro.org

La Mostra è aperta dal martedì alla domenica dalle 12:00 alle 20:00
Chiuso il 1° maggio e ogni lunedì.

La mostra è accompagnata dal catalogo (a sinistra) Hugo Pratt. Incontri e Passaggi (Rizzoli Lizard)che raccoglie un’ampia selezione dei pezzi esposti, dei rari estratti dagli scritti di Pratt e i contributi critici di Francesco BoilleLuca RaffaelliLaura ScarpaMarco Steiner Patrizia Zanotti.

 


locandina hugo pratt incontri e passaggi roma 2016

SHARE

Back to news